Contattaci

-

Acconsento al trattamento dei dati personali.

La riqualificazione energetica degli edifici

Con la riqualificazione energetica degli edifici esistenti si mira a ridurre le emissioni inquinanti sfruttando in modo ottimale le risorse disponibili. Ad esempio con un impianto fotovoltaico associato al sistema rivoluzionario delle “comunità in energie” si può ottenere una gestione autonoma ed indipendente della produzione energetica.  A beneficiarne non sarà solo l’ambiente, ma anche l’economia della casa o dell’azienda, grazie alle detrazioni fiscali previste per gli interventi su edifici residenziali o commerciali.

Ne sono un esempio le detrazioni del 50% per l’installazione di un impianto fotovoltaico, come quelli proposti da Teampower con i quali è possibile abbattere i costi in bolletta.

Gli interventi di riqualificazione energetica sui fabbricati

L’obiettivo è ottenere la massima efficienza riducendo i consumi. Ciò si verifica con una serie di interventi di riqualificazione energetica sui fabbricati, quali l’installazione di pannelli solari, la coibentazione del tetto o dei muri, la posa di schermature solari o l’acquisto di dispositivi multimediali per il monitoraggio da remoto dei sistemi di riscaldamento.

Con questi investimenti si ottengono vari vantaggi, quali:

  • Comfort dell’ambiente sia in inverno che in estate;
  • Ostacolo alla formazione di condense o muffe;
  • Aumento del valore patrimoniale dell’immobile;
  • Accesso a forme di finanziamento personalizzate fino anche a 10 anni per la realizzazione di tali interventi.

Chi può usufruire delle detrazioni di risparmio energetico

Ad usufruire delle detrazioni di risparmio energetico sono tutti coloro che effettuano materialmente la spesa, indipendentemente dal fatto che siano o meno proprietari dell’immobile. Gli inquilini, le società, i familiari e i proprietari possono poi beneficiare di una riduzione di imposta. La detrazione fiscale del 50% spetta anche ai titolari di redditi di impresa, ad eccezione delle imprese costruttrici. Ma come ottenerla?

Qual è la procedura per usufruire delle detrazioni fiscali del risparmio energetico

Per poter beneficiare delle detrazioni fiscali del risparmio energetico, il contribuente dovrà pagare, mediante bonifico, i fornitori specificando il proprio codice fiscale, la partiva IVA di chi eseguirà i lavori e la causale del versamento. Inoltre, entro 90 giorni dalla fine dei lavori, occorrerà inviare all’Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (ENEA) la copia della scheda informativa con gli interventi realizzati e la certificazione energetica ottenuta. Tale procedura può essere eseguita direttamente dall’azienda fornitrice dell’impianto o da professionisti tecnici come geometri o architetti.

Contattaci per maggiori informazioni o per richiedere un preventivo.

 

 

122 Shares
Condividi
WhatsApp chat