Contattaci

-

Acconsento al trattamento dei dati personali.

L’investimento sull’eolico

Con 51 miliardi di euro nel 2017 l’eolico ha battuto qualsiasi altra fonte, quanto a capacità di attirare finanziamenti per costruire nuovi impianti. Gran Bretagna e Germania in cima alla lista dei progetti.

Più dei grandi impianti fotovoltaici, delle altre fonti pulite, dei combustibili fossili e del nucleare, l’eolico ha concentrato la fetta maggiore degli investimenti in produzione di energia in Europa.

L’energia eolica diventerà la più grande fonte di energia dell’UE prima del 2030, come dichiarato dal direttore esecutivo dell’Agenzia internazionale dell’energia (IEA), Fatih Birol al Global Wind Summit 2018

L’eolico conferma così il suo ruolo centrale nella transizione energetica verde, grazie soprattutto alla crescente competitività.

Un insieme di circostanze favorevoli ha reso possibile questa zero-subsidy bid, anche se va ricordato che il risultato si regge essenzialmente sulla fiducia degli investitori riguardo ad una riduzione futura dei costi delle tecnologie, oltre che in un miglioramento delle prestazioni delle turbine.

Le prospettive più ottimistiche si basano sull’obiettivo del 32% stabilito dall’UE per le energie rinnovabili per il 2030, che ha portato l’AIE a rivedere le sue proiezioni.

Secondo l’AIE, la produzione di energia eolica nell’UE sarà più che triplicata a 1.100 TWh entro il 2040.

COSA FA TEAMPOWER NELL’EOLICO

I generatori eolici di TEAMPOWER Srl sono forniti con la formula “chiavi in mano”: TEAMPOWER Srl si occupa di tutto, dallo studio di fattibilità, alla progettazione, direzione lavori, collaudo fino alla manutenzione ordinaria e straordinaria annuale con copertura assicurativa, accompagnando il Cliente fino all’inserimento nel mercato energetico per la cessione dell’energia prodotta.

La producibilità di un impianto eolico si misura tramite l’AEP (Annual Energy Production) che sta ad indicare quanta energia produrrà una turbina in un anno.

L’AEP è funzione dei parametri tecnici che caratterizzano i generatori eolici e di quelli anemometrici che qualificano il sito in cui i generatori eolici sono installati. In entrambi i casi la variabile principale è costituita dalla velocità del vento “v”, che è una variabile statistica, per cui il procedimento per arrivare ad AEP contempla la conoscenza delle seguenti funzioni:

  • la potenza sviluppata da un aerogeneratore eolico è in funzione alla velocità del vento che colpisce il rotore;
  • la distribuzione della probabilità del vento nel terreno prescelto, o, ciò che è lo stesso, la distribuzione statistica della durata di ciascuna velocità nell’arco dell’anno;
  • rugosità del terreno ed effetti di turbolenze dovute ad ostacoli presenti nelle aree limitrofe a quella che è l’area spazzata dal rotore che ne riducono la producibilità teorica.

L’offerta TEAMPOWER Srl è destinata a qualsiasi soggetto, persona fisica o giuridica, privato, imprenditore, Ente pubblico e/o Investitore Istituzionale.

Dal punto di vista tecnico-professionale comprende:

  • fattibilità, progettazione, connessione ed autorizzazione del sito;
  • installazione, montaggio e collaudo dell’impianto;
  • manutenzione ed assicurazione da danni diretti, indiretti e di mancata produzione.

L’ENERGIA IDROELETTRICA

L’acqua è la fonte rinnovabile per eccellenza per produrre energia pulita e rinnovabile, da sempre utilizzata dall’uomo in molteplici applicazioni ancor prima della conoscenza e sfruttamento per generare l’energia elettrica.

Per gli studi preliminari di fattibilità e la successiva progettazione è indispensabile scegliere con criterio la turbina, ma questo è possibile solo se si hanno dati certi in merito ai salti, livelli, portate, flussi ecc…

La rilevazione e misura della qualità/quantità dell’acqua del sito è quindi preliminare a qualsiasi decisione, pertanto diventa fondamentale il monitoraggio dei livelli idrometrici e delle portate dei siti a vocazione idroelettrica.

Il monitoraggio livello idrometrico e portate, misure meteo climatiche (pioggia, temperatura, umidità, ecc…) delle acque superficiali, acque sotterranee, falde freatiche, pozzi, piezometri discariche, ma anche di serbatoi, bacini, laghi, fiumi, stramazzi, canali, applicazioni marine è oggi possibile con costi accessibili e strumenti altamente sofisticati ai quali è possibile aggiungere anche il Tele Monitoraggio a distanza per evitare inutili sopralluoghi e spese di trasferta periodiche sui siti di interesse.