Contattaci

-

Acconsento al trattamento dei dati personali.

Risparmiare con le energie rinnovabili

Le energie rinnovabili sono fonti energetiche pulite. Rispettano l’ambiente, senza alcuna emissione nociva nell’atmosfera. Inoltre sono vantaggiose perché si basano su fonti inesauribili. Ma di recente anche manager e operatori di compagnie e multinazionali concordano nell’affermare che saranno pure più economiche di gas e carbone nel 2020.

Il risparmio energetico

Com’è possibile che le energie rinnovabili saranno meno dispendiose di gas e carbone? Fino ad oggi i sostenitori dei vantaggi, anche economici, delle fonti di energia pulita, erano gli ambientalisti e alcuni gruppi di lavoro incentrati sul dibattito sulla transizione energetica. Ora il risparmio energetico consentito dall’uso delle rinnovabili viene promosso anche da vari operatori e manager del settore. Secondo questi ultimi la realizzazione di impianti rinnovabili, in particolare quelli di fotovoltaico residenziale e industriale, solare termico ed eolico, converrebbero di più rispetto ai nuovi sistemi a gas, a carbone e a quelli nucleari. Questo avverrebbe anche a prescindere dai sussidi e agevolazioni fiscali varate dai governi.

Gli incentivi per il risparmio energetico

Per le energie rinnovabili sono state stanziate delle disposizioni normative per promuoverne l’utilizzo e lo sviluppo anche per il 2018. La legge 27 dicembre 2017, n. 205, ha prorogato le detrazioni fiscali per gli interventi di riqualificazione energetica degli edifici. Si potrà infatti beneficiare del bonus per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2018, nel caso di interventi sulle singole unità immobiliari e per le spese sostenute entro il 31 dicembre 2021, nel caso di interventi sulle parti comuni degli edifici. Altri incentivi per il risparmio energetico sono stati previsti per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati nelle singole unità immobiliari, con aliquote di detrazione differenziate in base all’intervento realizzato.

Le energie alternative

Le energie rinnovabili stanno vivendo una forte crescita sotto le spinte della green economy. In questo settore l’Italia vanta risultati considerevoli. Infatti, secondo i dati pubblicati da Eurostat, il nostro Paese ha già raggiunto gli obiettivi fissati per il 2020. Alla fine del 2015 la percentuale coperta dalle energie rinnovabili sul totale dei consumi corrisponde al 17,5%, mezzo punto percentuale in più rispetto al target fissato per le energie alternative entro il prossimo biennio. In Europa il Paese più virtuoso resta la Svezia. Intanto l’Unione Europea ha fissato al 30% la percentuale di energia rinnovabile da raggiungere nel 2030.

0 Shares
Condividi
WhatsApp chat