Contattaci

-

Acconsento al trattamento dei dati personali.

Pannelli fotovoltaici: arriva la perovskite

In un futuro non molto lontano i pannelli fotovoltaici più all’avanguardia potrebbero costare di meno. Questo grazie all’utilizzo di un materiale molto innovativo che potrebbe essere usato per la loro produzione. Stiamo parlando di un minerale, la perovskite, che deve il suo nome a Lev Perovskij, grande collezionista di pietre e minerali e ministro della Corte Imperiale Russa.

Le celle fotovoltaiche di terza generazione

I pannelli fotovoltaici di oggi sono formati da celle fatte interamente di silicio. I costi produttivi sono elevati dal momento che il materiale non è così abbondante e il metodo di fabbricazione richiesto per i pannelli solari tradizionali è complesso. Le celle fotovoltaiche di terza generazione presentano strati su strati in perovskite. Quest’ultimo è il materiale più abbondante sul nostro Pianeta, anche se solo una piccola parte è disponibile, essendo limitato soprattutto al mantello terrestre. I costi produttivi delle celle solari in perovskite potrebbero essere molto più bassi. La loro realizzazione avviene a basse temperature e può essere estesa su larga scala.

La perovskite, antica, ma ultra-innovativa

Perché i pannelli solari non più in silicio, ma con un altro particolare tipo di minerale scoperto due secoli fa in Russia sarebbero più convenienti? I primi giacimenti di perovskite furono rinvenuti nel 1839 sui monti Urali in Russia dal geologo Gustav Rose. Rose volle fare un omaggio al mineralista sovietico Lev Perovski (1792–1856) chiamando la pietra con un nome che lo ricordasse. Come già visto, la petrovskite consentirebbe costi produttivi inferiori. Non solo. I componenti creati a partire da tale minerale sarebbero più performanti, essendo in grado di operare in uno spettro di frequenze energetiche più elevato.

I pannelli solari attesi nei prossimi anni

I pannelli fotovoltaici in perovskite sono stati annunciati come una nuova promessa per il settore fotovoltaico sia in ambito residenziale che industriale e commerciale. I pannelli solari costruiti con questo innovativo materiale permetterebbero di aumentare l’efficienza energetica di abitazioni e aziende a fronte di costi più contenuti. La pervoskite, inoltre, è un minerale semi trasparente e flessibile, il che ne permetterebbe l’utilizzo anche per la produzione di finestre al posto del tradizionale vetro. Alcune società di analisi sostengono che la commercializzazione su scala industriale di pannelli e celle solari in perovskite potrebbe avvenire tra il 2019 e il 2021.

 

Condividi