Contattaci

-

Acconsento al trattamento dei dati personali.

Una casa ecologica partendo dal solare

Per casa ecologica s’intende un’abitazione realizzata con materiali a basso impatto ambientale, che rispettano l’ecosistema circostante. Gli impianti ad alta efficienza di cui sono dotate case di questo tipo, che consentono un significativo risparmio energetico, sfruttano al massimo le fonti rinnovabili.

Ecocompatibile: il significato per ambiente e consumi

Di solito una casa ecologica è frutto di un progetto di design contemporaneo, con soluzioni architettoniche, tecnologiche e di domotica all’avanguardia. Si parla anche di casa ecocompatibile: il significato? L’aggettivo fa riferimento a qualcosa che non ha impatti negativi sull’ambiente e sull’ecosistema circostante. Per questo si parla anche di abitazioni a impatto zero. In un Paese dal clima mediterraneo come il nostro, uno dei primi passi da compiere in questa direzione è la predisposizione di schermature solari ad hoc. Questi sistemi proteggono dai raggi solari in estate e permettono di captare l’energia solare in inverno per riscaldare. Se sei interessato, contatta TeamPower.

Case ecosostenibili, caratteristiche

Per essere tale, una casa ecologica deve soddisfare le esigenze di comfort abitativo, nell’accezione moderna, a impatto zero sull’ambiente. Cosa significa? Nelle case ecosostenibili vengono rispettati tutti i criteri della bioedilizia rispetto ai materiali utilizzati, al fabbisogno energetico, alla localizzazione a livello geografico e al consumo idrico. Abitazioni di questo tipo sfruttano le energie rinnovabili come quella del sole, attraverso pannelli solari, per il riscaldamento domestico e per la produzione dell’acqua calda sanitaria. Al loro interno viene usata un’illuminazione a led, oltre a elettrodomestici a basso consumo. Sono case ben coibentate, ovvero sono state isolate adeguatamente in modo tale da non presentare dispersioni termiche.

La casa nella bioedilizia

Una casa ecologica dovrebbe essere realizzata con materiali a basso impatto ambientale e atossici, tali, cioè, da tutelare la salute degli abitanti e rispettare l’ambiente circostante. Una simile casa, in bioedilizia, viene realizzata utilizzando prodotti completamente naturali, come il legno lamellare o la pietra ricostruita ecologica. Pur avendo costi iniziali più alti, i materiali sostenibili permettono di recuperare l’investimento garantendo consumi ridotti e basse spese per la manutenzione del fabbricato. Il risparmio energetico deriva soprattutto dalla combinazione di materiali ecocompatibili utilizzati per pareti, tetto e solai al fine di garantire l’isolamento termo-acustico con l’ambiente esterno.

0 Shares
Condividi
WhatsApp chat